Tecnologie a prova di futuro

Serie One è la nuova generazione di caldaie a condensazione Ariston, studiate per garantire a lungo massime performance e minime emissioni grazie alle tecnologie più evolute, come lo scambiatore XtrartechTM. Con gli accessori di termoregolazione, le caldaie della Serie One raggiungono la classe energetica A+.
La pompa di calore Nimbus Net è la soluzione connessa all’avanguardia per riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda. L’innovativa Tecnologia Energy Manager assicura prestazioni stabili e bassa rumorosità anche in condizioni operative sfidanti. L’interfaccia Sensys Net consente di controllare contemporaneamente fino a sei zone dell’abitazione e con App e Web App è possibile gestire da remoto la temperatura e la programmazione oraria, con teleassistenza 24/7.
Le caldaie a gas a condensazione di Elco Heating Solutions superano gli attuali requisiti minimi previsti dalle norme ErP Ecodesign per gli ossidi di azoto: ad esempio, la caldaia a Basamento ELCO TRIGON® XL rientra in Classe 6 NOx grazie a emissioni massime pari ad appena 34mg/kWh; la caldaia a basamento TRIGON XXL EVO raggiunge emissioni massime di 37 mg/kWh. Il sistema di combustione ottimizzato e lo scambiatore in acciaio inox garantiscono prestazioni solide e affidabili per l’intero ciclo di vita nonché efficienze stagionali lorde che arrivano fino al 97,5%.
L’efficienza energetica e la sostenibilità delle tecnologie di Ariston Thermo passano anche attraverso il ruolo dei nostri tecnici installatori. Ad esempio nel 2019, in Paesi come la Cina, la Romania e l’Italia, sono state coinvolte circa 5.500 persone in giornate di formazione finalizzate a fornire al personale tecnico competenze e aggiornamenti adeguati per una regolazione ottimale dei dispositivi in fase di installazione e manutenzione, e quindi la minimizzazione delle emissioni.
Ariston utilizza Cookie (propri e di altri siti) per offrire una migliore esperienza di navigazione. Una volta continuata la navigazione sul sito, se ne autorizza l’invio e l’uso. Per saperne di più o negarne il consenso clicca qui.